Hai l'età per bere legalmente bevande alcoliche?

     
NEWS
Dal cuore del Mare Adriatico, sull'isola di Hvar, arriva Vina Carić
04 GIUGNO 2022

Nel cuore del Mare Adriatico si trova l'isola di Hvar. Grazie alla sua posizione al largo della costa centrale dalmata, Hvar si è trovata su rotte commerciali fin dai tempi antichi. Oggi è un famoso luogo turistico, in cui si incrociano le storie dei tempi passati, le bellezze naturali del paesaggio mediterraneo carsico e il mare limpido. Nel corso dei secoli la viticultura e la pesca sono state le fonti di economia più importanti, che modellavano lo stile di vita degli isolani.

 

L'isola di Hvar è conosciuta anche per i suoi cinque beni culturali UNESCO: il merletto d’agave di Hvar, la processione "seguendo la croce", il canto di Klapa, l'arte dei muretti a secco e la dieta mediterranea. Le isole di Hvar e di Brač sono infatti entrate a far parte nel 2013 della lista delle comunità emblematiche della dieta mediterranea e rappresentano la Croazia per la grande influenza della loro tradizione.

 

Questo forte legame con la tradizione è presente anche nell’azienda Vina Carić (pronuncia: Tsàric), che fu fondata nel 1993 da Ivo Carić, a Svirče, un villaggio pittoresco nel cuore dell'isola. Ivo vive la sua vita tra le vigne e conosce ogni singola pianta. La moglie Ivana e il nipote Ljubo Makjanić lo hanno raggiunto in azienda nel 2011. Oggi ognuno ha la sua responsabilità: Ivo si occupa dei vigneti, Ljubo del vino e Ivana del marketing e della vendita. Ivana Krstulović Carić è impegnata anche nella promozione collettiva, in quanto presidente dell’associazione dei produttori vitivinicoli dell'isola di Hvar.

 

I vini di Carić sono riconosciuti come vini autentici, che rappresentano il territorio. Ogni vino racconta la sua storia e ci racconta la diversità della viticoltura isolana, che dipende dal paesaggio diversificato, dai colli e i pendi ripidi, circondati da chilometri di muri a secco, ma anche dalla storia della viticoltura che ha preservato numerose varietà autoctone, come bogdanuša, prč, pošip, plavac mali, drnekuša, kuč... I vigneti Carić sono sparsi in diversi luoghi dell'isola ed   esprimono nei vini la diversità del rilievo e delle condizioni pedologiche.

 

Le varietà bianche provengono dalla terra rossa del “campo” di Stari Grad, paesaggio agricolo riconosciuto dall’Unesco patrimonio dell’umanità, dove la produzione agricola si svolge in continuità dai tempi dei primi colonizzatori greci, 2400 anni fa. Oggi l'isola di Hvar è conosciuta anche come "l'isola del vino dal 384 A.C.". Nei colli intorno ai villaggi pittoreschi si trovano i vigneti che crescono sulla sabbia, dove si coltiva il plavac mali. Nella parte sud dell'isola si trovano vigneti su pendii ripidi, area conosciuta come "le spiaggie di Hvar" grazie a bellissime spiagge di ghiaia ai piedi dei famosi vigneti di plavac mali e ultimamente del bianco pošip.

 

In vini firmati Carić hanno una grande forza e concentrazione a cui si unisce una nota salina, imposta dai venti marini che costantemente spirano tra i filari e che proviene dal suolo carsico.